Transponder RFID passivi:

Basandosi sulla tecnologia del transponder (chip e antenna assemblati su apposito supporto), l’RFID permette di marcare e identificare in modo univoco e automatico oggetti e persone.

RFID è una tecnologia di base, che può essere utilizzata in modo universale e trasversale per l’identificazione di oggetti, lavorando senza contatto e senza necessità di una visibilità diretta del tag. E’ inoltre possibile identificare più oggetti anche contemporaneamente.

Il cuore della tecnologia RFID è il transponder, che consiste di un micro chip e relativa antenna di comunicazione, progettato per poter essere abbinato ad un supporto estremamente flessibile in carta o film plastico.

Su questo versante la gamma proposta da RFID Global è particolarmente ampia e poliedrica (oltre 300 diverse tipologia di tag/transponder RFID), perché le dimensioni e l’assemblaggio finale delle etichette possono variare fortemente in base all’applicazione ed alle prestazioni richieste: il supporto fisico del transponder, che collega e protegge le altre sue due componenti (chip ed antenna), può essere un semplice film oppure un solido di materiale plastico; nuove tecnologie hanno recentemente introdotto anche speciali tag passivi on-metal applicati direttamente sulla superficie metallica, garantendo nel contempo un’identificazione di prossimità affidabile ed efficiente.

Si possono avere rivestimenti di tag a forma di braccialetto, di stringa mono-uso, di carta di credito, di porta-chiave, di badge e smart tickets, tag a forma di bottone anche con foro centrale e molte altre ancora, oltre alla versione più economica del tag inlay, adatto ad essere assemblato dall’RFID Inserting Label Machine: ad esempio all’interno di capi di abbigliamento, calzature, orologi, apparecchiature, mobili.

Molteplice anche la capacità di memoria dei transponder, da pochi bit fino a 32 KByte. Altrettanto varia è la tipologia di memoria interna del transponder, che può essere del tipo Read Only (in cui l’Id del tag è apposto dal produttore del tag stesso), Write Once + Read Many (in cui il tag è “battezzato” dal produttore dell’item a cui il tag è associato), oppure Read & Write, che offre la massima flessibilità in termini di numero di scritture e di chi le esegue.

Di seguito sono riportate le tre principali tipologie di tag RFID (smart label, tag e special tag), suddivise per banda di frequenza (HF ed UHF).
 

Richiedici subito un Preventivo